07 luglio 2005

Sospendiamo tutto, Londra è sotto attacco.

Sono momenti terribili...sono davanti alla tv e sento la stessa paura e le stesse lacrime che avevo l'11 Settembre,non so cosa dire in questo momento.
Sono sgomento è un colpo durissimo .

4 Comments:

Anonymous m+ said...

è la notizia più brutta. m+

12:10 PM

 
Anonymous semplicemente liberale said...

United we stand!

2:24 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

Riporto i due interventi di Blair e Bush dopo gli attentati di Londra.Blair è stato davvero toccante,ha dato a tutti noi coraggio e conforto,dimostra la stessa risolutezza di Bush nel suo intervento storico che tenne tra le macerie di ground zero.
Nel dolore per i terribili avvenimenti.
United We Stand


Il discorso di Blair al G8, dopo gli attentati


"E’ ragionevolmente chiaro che è stata una serie di attacchi terroristici a Londra; ovviamente ci sono feriti, ci sono morti, ovviamente siamo con le famiglie delle vittime.
E’ mia intenzione lasciare il G8 nelle prossime ore, tornare a Londra, essere al lavoro con la polizia e i servizi di sicurezza che stanno gestendo la situazione, e poi tornare qui, più tardi.

E’ la volontà di tutti i leader del G8 continuare, in mia assenza, le discussioni su quello di cui stavamo discutendo adesso e arrivare alle conlusione che avremmo comunque raggiunto.
Ognuno delle nazioni che siedono attorno a quel tavolo ha avuto esperienze di terrorismo e tutti i leader stanno condividendo con noi tutte le decisioni.
E’ particolarmente barbaro tutto ciò che è accaduto proprio nel giorno in cui la gente si sta incontrando per cercare di aiutare e risolvere il problema della povertà in Africa e della protezione dell’ambiente.

Come è ragionevole che questa sia stata una serie di attacchi terroristici è altrettanto evidente che questo è stato designato e pensato per coincidere con il G8. Parleremo più tardi di tutto ciò, ma è importante, comunque, che tutti quelli che sono coinvolti nel terrorismo capiscano che la nostra determinazione di difendere il nostro lavoro e il nostro modo di vivere è più grande della loro determinazione di provocare morte e distruzione alla gente innocente e di diffondere la distruzione in tutto il mondo.
Qualsiasi cosa faranno, è nostra determinazione far sì di non permettergli di distruggere tutto quello che abbiamo qui, in questa nazione, e in tutte le nazioni civili nel mondo".


E le parole del Presidente Bush.


PRESIDENT BUSH: I spent some time recently with the Prime Minister, Tony Blair, and had an opportunity to express our heartfelt condolences to the people of London, people who lost lives. I appreciate Prime Minister Blair's steadfast determination and his strength. He's on his way now to London here from the G8 to speak directly to the people of London. He'll carry a message of solidarity with him.

This morning I have been in contact with our Homeland Security folks. I instructed them to be in touch with local and state officials about the facts of what took place here and in London, and to be extra vigilant, as our folks start heading to work.

The contrast between what we've seen on the TV screens here, what's taken place in London and what's taking place here is incredibly vivid to me. On the one hand, we have people here who are working to alleviate poverty, to help rid the world of the pandemic of AIDS, working on ways to have a clean environment. And on the other hand, you've got people killing innocent people. And the contrast couldn't be clearer between the intentions and the hearts of those of us who care deeply about human rights and human liberty, and those who kill -- those who have got such evil in their heart that they will take the lives of innocent folks.

The war on terror goes on. I was most impressed by the resolve of all the leaders in the room. Their resolve is as strong as my resolve. And that is we will not yield to these people, will not yield to the terrorists. We will find them, we will bring them to justice, and at the same time, we will spread an ideology of hope and compassion that will overwhelm their ideology of hate.

Thank you very much.

6:41 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

Buongiorno Londra.
Stamattina le sensazioni sono irreali,cerco di raccogliere le idee ma non credo di aver ancora realizzato bene l'accaduto.Il colpo è stato forte,davvero forte. C'è un senso di smarrimento e una stretta allo stomaco.
Voglio solo silenzio.E rispetto e pietà.
Con dolore

8:23 AM

 

Posta un commento

<< Home