26 novembre 2005

Come capire le tabelle del ritiro dall' Iraq.

Analisi e interpretazione.


Molti Democratici hanno chiesto se gli Stati Uniti avevano o meno un "piano termine" o un piano per "vincere la pace" ,come lo chiamano loro, dopo aver vinto la guerra. Certamente avevamo un piano. Avevamo numerosi piani e anche piani di emergenza in continuo aggiornamento, durante e dopo la guerra. Questo piano includeva possibili tabelle per il ritiro finale delle truppe. E' proprio quello che fa il Pentagono, loro pianificano le guerre.Chiunque faccia il commento che "George Bush aveva un piano per vincere la guerra ma non la pace" non capisce niente delle forze armate degli Stati Uniti o di qualsiasi vasta organizazzione con una catena di comando. Questo include un piano per il ritiro finale delle truppe. Il Presidente e i comandi militari hanno numerosi piani.

Il Presidente degli Stati Uniti (Commander in Chief) stabilisce gli "obbiettivi" per le forze armate degli Stati Uniti, lavorando con i suoi consiglieri. Le persone al Pentagono e la leadership delle forze armate degli Stati Uniti formulano un piano e poi eseguono il loro piano. "Formula un piano ed eseguilo" è come i militari lavorano. Qualunque piano formulato ai vertici di comando è più generale. Una volta che il piano prosegue il suo percorso verso gruppi più piccoli o individui, il piano o i dettagli di come eseguire il piano diventano più specifici.

Gli Stati Uniti non dispiegano centinaia di migliaia di truppe ed equipaggiamento in un paese straniero, vanno li e dicono "che cosa facciamo adesso?". Ogni cosa fatta nelle forze armate è una "missione". Un autista di un camion di rifornimento carburante è in una specifica "missione". Le missioni compiute, sono l' "esecuzione di un piano". Qualunque cosa un singolo soldato fa rientra nell'esecuzione di un piano "generale". I soldati non fanno niente per conto loro, sono istruiti a fare cosi e quelle istruzione si originano da un vertice e da un piano o un obittivo "generale".

Come il piano originale si apre la leadership riceve input dal terreno, riguardo all'effettività del loro piano. Aggiustamenti vengono costantemente fatti per migliorare l'esecuzione del piano. E' come vengono vinte le partite di football. Entrambe le squadre hanno un piano, a ogni giocatore vengono assegnate specifiche giocate da eseguire (missioni) nell'ottica del completamento del piano generale, per vincere la partita. C'è una comunicazione costante e uno scambio di informazioni in "tempo reale" o recenti che si muovono in alto in basso nella catena-di-comando.

Uno degli attuali obiettivi o piani è di reclutare, addestrare, dispiegare e tenere soldati Iracheni per proteggere e difendere il loro paese. Una volta che questo piano sarà pienamente eseguito quindi i nostri soldati possono iniziare a diminuire, ritirarsi o ri-dispiegarsi e per ultimo ritornare a casa o in Afghanistan o dovunque c'è bisogno di loro.Questo non è una piccola operazione o un "semplice" piano da eseguire.

Il problema con le tabelle è che ci sono alcuni che non vogliono andare avanti col nostro piano. Non possiamo controllare quelli che hanno il desiderio di sconfiggere il nostro piano. Possiamo solo pianificare per le emergenze e continuare a lavorare sul completamento del piano generale. Il vantaggio che abbiamo in Iraq è che abbiamo la migliore squadra al mondo.

Guardiamo a questo da un livello base. Se hai un piano o una missione d consegnare 1500 galloni di carburante al campo "x", tu puoi stimare,basandoti sulle risorse conosciute e le variabili conosciute, quanto impiegherai a consegnare il carburante. Comunque le forze armate non hanno il completo controllo sull'esecuzione di un piano. I piani non sono eseguiti nel vuoto. Se un elemento degli insorti decide di fare un'imboscata al camion di carburante, loro potrebbero ovviamente intaccare o bloccare l'esecuzione del piano originale,o piano "A". Il piano "B" potrebbe essere, trova e distruggi l'elemento dell'insorgenza che causa il problema, manda un altro camion di carburante con una forza di protezione, usa una strada diversa e di nuovo,prova ad eseguire, usando un piano di emergenza.

Se l'esecuzione di un "semplice" piano o missione può essere interrotto o sconfitto, poi uno può mettere un'accurata tabella sull'esecuzione di un piano molto più complicato che richiede molte risorse in più e che ha molte più variabili conosciute e sconosciute?

Immaginate un collasso totale del governo locale nella città di Los Angeles. Immaginate che tutto il personale di polizia è scomparso e adesso tu devi trovare, e recrutare rimpiazzi "qualificati". Adesso ti viene dato il compito di trovare, addestrare, dispiegare e tenere il "nuovo" personale di polizia a un effettivo livello operativo, diciamo 9000. Quanto pensi questo possa impiegare? Adesso moltiplica questo per 100 o giù di li e applicalo alla situazione in Iraq. Includi tutte le variabili, come il reclutamento di intere classi distrutte da un attentatore suicida mentre completavi l'addestramento e tutto ciò che è accaduto o che potrebbe possibilmente accadere per far fallire il piano, adesso quanto ci vorrebbe?

Il piano attualmente in gioco è un buon piano e abbiamo la migliore squadra sl campo per eseguire il piano e vincere. Ho sentito gente che si lamenta del piano attuale ma non ho sentito nessuno affermare come cambierebbero l'esecuzione del piano. Uno può stimare un termine, dire più o meno di un anno o cinque anni ma solo uno stupido o un bugiardo sarebbe capace di fornire un'accurata tabella per il ritiro.

Non abbiamo una bacchetta magica che possimao agitare sull' Iraq per far apparire un paio di centinaia di migliaia di addestrati e qualificati soldati Iracheni. Quello che possiamo fare, è quello che fanno i tifosi di football. Possiamo sostenere la nostra squadra, il nostro Presidente, le nostre truppe e il nostro Paese, lasciateli eseguire il loro piano e non abbandonate gli spalti prima che la partita sia finita o chiedete alla nostra squadra di lasciar perdere e uscire dal campo. Sostieni la tua squadra, gli Stati Uniti d'America. Hanno il piano giusto e sta funzionando, ma non accadrà in una notte.

con l'aiuto di Jimmy Brousseau, LAPD - Retired former officer.

5 Comments:

Anonymous watergate2000 said...

però interessante, adesso lo copio e gli do uno sguardo più attento - ciao!

3:17 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

Grazie Wat, cosi ci chiariamo i dubbi sui piani al Pentagono e su come funziona la macchina militare attraverso le catene di comando.
Se non si capisce come lavorano e ragionano al Pentagono secondo me non si può elucubrare sulle strategie di ritiro,perchè, a differenza di quanto credano in tanti, non è solo tutto politica,certe cose non si fanno schioccando le dita o firmando una legge.
ciao!

3:34 PM

 
Anonymous Anonimo said...

necessita di verificare:)

5:09 AM

 
Anonymous Anonimo said...

imparato molto

5:11 AM

 
Anonymous Anonimo said...

good start

9:10 PM

 

Posta un commento

<< Home