28 gennaio 2006

Grand Theft Auto sotto accusa a L.A.

Da AP e California Conservative scopriamo che l'ufficio del procuratore di Los Angeles ha fatto causa ai produttori del videogame “Grand Theft Auto: San Andreas" per aver presumibilmente nascosto materiale pornografico nel gioco,hanno riferito gli ufficiali."
La faccenda è tutta abbastanza ridicola perchè l'accusa non sta proprio in piedi. Tutta la serie di videogame GTA è palesemente di stampo violento,è una premessa del gioco fin dalla sua prima versione. I produttori della Rockstar Games Inc. sono sempre stati trasparenti e chiari, non c'è niente da scoprire semplicemente perchè tutto è sotto la luce del sole ed ogni copertina di qualunque gioco GTA riporta i contenuti "forti" e sconsiglia l'uso ai minori di 18 anni.
E come se ciò non bastasse, l'accusa non può essere presa sul serio perchè non si capisce il motivo per cui lo zelante procuratore liberal sorvola sul fatto che nel gioco è possibile uccidere civili,poliziotti, rubare auto, spacciare droga e armi per non parlare di qualunque volgarità per cui si è ricercati dalla polizia, ma è tutto ok finchè non vengano mostrati atteggiamenti espliciti di sesso.E' tutto molto ridicolo è dimostra a quale tipo di bassezze il mondo liberal sia arrivato.
Ecco la dichiarazione: “Businesses have an obligation to truthfully disclose the content of their products — whether in the food we eat or the entertainment we consume,” Delgadillo said.
In pratica si richiama il dovere a svelare veramente(non c'era nulla da svelare abbiamo detto) i contenuti dei prodotti, sia che siano nel cibo che mangiamo che negli intrattenimenti che consumiamo.

Tutto molto ridicolo e ipocritamente innocente nell'unico tentativo di limitare la libertà dei consumatori di consumare ciò che vogliono senza essere assistiti da un savonarola liberal di turno che gli dica cosa va bene e cosa no.
Giusto per la curiosità, io possiedo il gioco in questione e posso testimoniare che è possibile talvolta nel gioco "caricare" delle prostitute sulla propria auto e usufruire del "servizio", ma l'accusa di esplicita pornografia non sta in piedi perchè i produttori hanno ridotto di proposito la visuale durante l'amplesso in modo che qualunque scena esplicita non risulti visibile. Inoltre la situazione è molto divertente perchè se si preme il gas dell'auto la ragazza scappa arrabbiatissima e se qualche passante vede la scena si mette a correre e a urlare.

Tutto il polverone sollevato per questa faccenda ludica mi fa pensare solo a come il procuratore liberal abbia perso un'ottima occasione per stare zitto.Inoltre,come se non bastasse il successo nelle vendite del gioco (si parla di cifre nell'ordine di più di 12 milioni di copie vendute per oltre 600 milioni di dollari),siamo sicuri che la questione sollevata dall'anima bella di questo simpaticone risulti paradossalmente per fare una gran pubblicità per il gioco stesso.
Farò anch'io un po' di promozione e vi inviterò pertanto a cogliere l'occasione di divertirvi con un gioco straordinario con una giocabilità e longevità praticamente infinita e dal divertimento assicurato e senza pari sul mercato.
Grand Theft Auto: San Andreas. Disponibile su qualsiasi piattaforma abbiate.
Buon divertimento.

2 Comments:

Blogger Jinzo said...

Ecco la vera facciata dei liberal:
gli antiproibizionisti proibizionisti, i falsi moralisti, i buonisti perbenisti puritani.

1:46 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

soprattutto per il fatto che hanno sempre in bocca i diritti civili, peccato che decidano sempre loro per tutti quali siano buoni o cattivi.Sempre per la serie W la Libertà abbasso i Liberals.

2:34 PM

 

Posta un commento

<< Home