03 aprile 2006

SB840: La sporca mano dello Stato in California , Part 2.

L’altra settimana ho comnciato a parlare di SB840, una legge nella legislazione dello Stato di California che porterebbe la sanità socializzata in California, se scorrete un po giù troverete il primo post. Oltre a fare dell’assistenza sanitaria una responsabilità unica dello Stato, la legge criminalizzerebbe le compagnie di assicurazione sanitaria, vietando ad esse di operare all’interno dello stato. Il focus dell’introduzione che ho fatto la scorsa settimana era per esplorare le inevitabili ripercussioni economiche – sia private che pubbliche – che accadrebbero alla California se questa legge dovesse passare. In sostanza abbiamo evinto che la legge condurrebbe a un drammatico aumento delle tasse con una sproporzione percentuale sulla classe media e alta (il blogger The Only Republican in San Francisco pensa, come anche il sottoscritto, che la legge suoni molto Marxista, “da ciascuno, secondo le proprie capacità, a ognuno, secondo le sue necessità”), e stabilirebbe un enorme disincentivo per le imprese all’interno dello stato. Questa settimana vorrei ragionare sulle potenziali conseguenze non-economiche della legge.

Anche se le conseguenze sono numerose, mi focalizzerò su tre che affliggerebbero direttamente il modo in cui l’assistenza sanitaria è fornita. Molti proponenti della legge dichiarano che “il sistema di fornitura dell’assistenza sanitaria non cambierà”, sulla base che il governo non amministrerà gli ospedali, li finanzierà soltanto, e già qui la difesa suona ridicola anche ai meno esperti. Sostenere che la gestione e il finanziamento non hanno collegamenti è assurdo. Che piaccia o meno, il mondo gira e funziona sulla base di incentivi. Il denaro è l’incentivo universale, e cosi, col governo che controlla il denaro, l’industria dell’assistenza sanitarià cambierebbe drammaticamente.

La prima, e più penosa conseguenza della SB840 sarebbe un drammatico decline dell’assistenza sanitaria all’interno dello stato (chiunque abbia avuto esperienza del modello sanitario europeo e poi di quello su stile Americano lo sa). Il Canada, come ci ha confermato la gentile Lontana che blogga dal Quebèc, ha già visto i fallimenti dell'assistenza sanitaria , e le strette somiglianze tra l’attuale sistema Canadese e quello Californiano proposto dalla legge dovrebbe implicari simili risultati. Il Pacific Research Center spiega una causa di questo:

Gli incentive contano, e basta solo esaminare gli incentive del sistema Canadese per prevedere i risultati: uso inefficiente delle risorse e severo razionamento delle procedure di spesa. I pazienti considerano l’assistenza sanitaria come gratis. Loro pagano certamente. Il dottore e autore Canadese David Gratzer…, stima che il sistema costa a ogni Canadese 21 centesimi per ogni 1 dollaro che guadagnano, che significa 7,350 dollari all’anno per una persona che ha un reddito annuale di 35,000 dollari. Ma non lo pagano quando lo usano. Il risultato è un super-utilizzo – e uso inefficiente – delle agevolazioni sanitarie primarie.



Questa affermazione è molto interessante. Primo, vorrei far notare che nonostante l’orribile inettitudine del sistema, questo costa una media del 21% dei redditi, e ancora soffre di sottofinanziamento!! Ciònondimeno, il 21% è molto di più degli stimati 12% che Health Care For All dichiara (l’altra settimana abbiamo evinto come la legge stesse seminando i semi di nuove tasse e aumenti di tasse). Attualmente, dottori e ospedali hanno un incentivo a investire in nuovi equipaggiamenti, e aggiornamenti in nuove procedure, nonostante gli alti costi che possono comportare tali investimenti. Non fare questo li mette in svantaggio competitivo con altri mezzi, e limita la loro abilità di fornire la miglior cura possibile. Ancora,“sotto la SB840, grossi capitali in spese come ali ospedaliere e costosi equipaggiamenti richiederanno l'approvazione del commissario."In aggiunta, tappi al rimborso e limitazioni di scelta dai pazienti rimuoverebbero questo incentive. Investire in costosi nuovi macchinari da un ospedale toglie soldi dagli stipendi, forniture e altre procedure. Questa sorta di prioritizzazione sfocia in mancanza di investimenti in nuova tecnologia, e cosi fa stagnare la capacità di fornire un’assistenza al top di gamma dell’industria di assistenza sanitaria. Questa situazione ha già pesantemente danneggiato in Canada.

Comunque, la cifra del 12% di tassa non è il solo caso dell’ HCA in cui non è ingenuo nella sua analisi. HCA dichiara anche che “il commissario all’assistenza sanitaria sarà autorizzato a innalzare i compensi per cure primarie per incoraggiare più medici ad assumere quel ruolo. Alcuni specialisti possono vedere il proprio reddito ridotto un po’.” Dire che questa legge incoraggerebbe i dottori e aumenterebbe il numero di dottori addetti alle cure primarie non è ottimistico, è pericolosamente ingenuo. Questa è la seconda conseguenza della SB840. Ancora, guardando a nord si scopre che c’è una mancanza di dottori sotto il piano socializzato. Questo non dovrebbe essere una sorpresa. Col Governo che legifera su dove un dottore può lavorare, mettendo un tappo al reddito, e che limita il numero di specialisti e cure primarie per regione, quelli nell’industria dell’assistenza sanitaria soffriranno da una limitazione nella loro scelta di carriera (mentre la scelta di trasferirsi in Nevada o cambiare lavoro è ancora una opzione).

Inoltre, mentre “crescente compensazione” suona come un grande piano, si basa su un surplus finanziario – qualcosa che vedo come impossibile senza un drammatico aumento delle tasse. Quando l’assistenza sanitaria è percepita come “gratis”, diventa super-usata. La domanda per servizi certamente stimola un incremento di forniture in un sistema liberalizzato, ogni incremento in forniture quasi sicuramente non coprirà la larga crescita di domanda, in particolare i tappi ai redditi che porteranno i medici fuori del campo. Ancora, finanziare i dottori di assistenza primaria a discapito degli specialisti è una pericolosa strategia. L’investimento che gli specialisti fanno per raggiungere la loro posizione (anni di dispendiosa e stressante educazione e anni di residenza) non solo garantisce, ma domanda un alto salario. Senza un alto livello di compensazione, non c’è alcun incentivo per gli specialisti i fare cosi grossi investimenti nella loro educazione. Quindi, promuovere l’assistenza primaria porterebbe alla spesa di perdere molti specialisti necessari. Questo, senza dubbio, porta alla mancanza di specialisti e cosi lunghe liste di attesa per i loro servizi. Queste liste di attesa sono una realtà in Canada (e se pensiamo alla situazione europea e italiana viene da mettersi le mani nei capelli!),che costringono molti a cercare assistenza sanitaria negli Stati Uniti.

La SB840 creerebbe, comunque, una qualche domanda di dottori. Questa è la terza inattesa conseguenza della SB840. Riguardo a un più lungo riassunto di HCA:

I Dottori che partecipano nel sistema potranno ancora trattare con pazienti private che pagano direttamente, Anche se sembra strano che dei pazienti vogliano pagare per assistenza medica che l’agenzia statale potrebbe coprire per loro, l’esperienza di altri paesi mostra che tanto quanto il 10% della popolazione sceglierebbe quell’opzione.

In realtà, non sembra strano che quelli che potrebbero permettersi di pagare per l’assistenza optassero per farlo, considerando la decrescita in qualità di assistenza che assicurerebbe. Potendo domandare un salario più alto, senza lo stress di avere a che fare coi rimborsi e le limitazioni dello stato, optare fuori del programma statale sarebbe ideale per i dottori, e attrarrebbe sicuramente molti dei migliori dottori. La SB840 creerebbe cosi un sistema a caste, dove i più ricchi potrebbero permettersi di pagare per le cure migliori (a un costo però sostanzialmente più elevato), mentre la classe media e bassa sarebbe costretta ad affidarsi alla inetta assistenza sanitaria statale, senza la scelta di cercare cura altrove. E’ facile vedere che questo avrà l’effetto più consistente sulla classe media, che sarà costretta a pagare di più in tasse, a fronte di un servizio sanitario minore in qualità.

State sintonizzati per le prossime puntate, la terza la prossima settimana.

Crossposted at California Conservative.org

UPDATE ELETTORALE: Questo blog è contro il TAX MAN. Lasciamoci indietro il passato. Il 9 e il 10 Aprile lasciamoci indietro Prodi.

2 Comments:

Blogger freedomgirl said...

Questo blog è stupendo. Per ora sono stata talmente impegnata con la politica nazionale da non controllare quello che succede in USA, verrò spesso a leggermi i post, sono molto interessanti. Comunque, questa legge è veramente orribile,sembra qualcosa fatta pro hollywood.
Ciao

ps.ti ho linkato

3:42 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

cara freedomgirl ti ringrazio molto!Sono felice ti interessi la politica interna degli Stati Uniti.Ti annoierò un po' spesso con le vicende californiane per via della parte della mia famiglia che vive in quello stato,ma copro grossomodo tutto il dibattito interno.
Vengo subito a farti visita e a linkarti.
Grazie ancora,un abbraccio.

3:56 PM

 

Posta un commento

<< Home