15 maggio 2006

Cronache Italiane

Giorni surreali per la Repubblika Italiana. Mentre il declino economico viene cacciato come polvere sotto il tappeto dalla nuova maggioranza parlamentare con l'aiuto decisivo dello scandalo calcistico, assistiamo a scene comiche sulla strada che dovrebbe portare alla formazione del governo Prodi, ormai diventato Prodi-D'Alema-Rutelli senza che si sappia il vero ordine tra i 3 nomi.
Dopo anni di difficoltà ad arrivare a fine mesi per milioni di italiani, sembra che per i media italiani oggi il solo problema sia Moggi. Che dire, singolare.
Apprendiamo ora dopo ora che Pannella e Mastella si cimentano in un duello all'arma bianca, sospeso di tanto in tanto da accuse e maldipancia per la zelante fame dell'Ulivo di ogni carica possibile e immaginabile a livello istituzionale e politico.
Memorabili le frasi dell'Udeur: "Neppure la Democrazia Cristiana al massimo dello splendore, neppure la Dc del 1948 si sognava di occupare la gran parte degli spazi istituzionali e di governo"... altrettanto esilaranti gli scambi tra il compagno Diliberto e la Bonino: "lei è per la guerra e contro il ritiro dall’Iraq!», e lei «E tu sei un amico di Fidel Castro!».
Ma per fortuna Prodi ha tutto sotto controllo compresa la lista dei ministri in tasca, una lista che va aggiornata ad ogni agenzia della Margherita e dei DS. Nella situazione attuale, per accontentare D'Alema e Rutelli il Professore dovrà modificare tutti i ministeri prevedento per ogni dicastero due poltrone e due ministri per la stessa carica. Occhio e croce di liste ne occorreranno due o tre.
E meno male che all'indomani delle elezioni un coro unanime ci informava che "una debolezza logora, ma una grande debolezza rende più uniti". Ancora risate per le massime che rimarranno negli annali.
Ah, poi D'Alema ci dovrà spiegare cosa diavolo gli è preso quando dice prima questo, e poi questo, nel medesimo giorno!
Le aspettative comiche di questa nuova legislatura erano promettenti, ma devo ammettere che era difficile immaginarsi un inizio cosi assurdo, insomma, cosi italiano.
Visto il buon esempio che proviene dalla nostra classe politica, permettetemi di fare una nota di folklore per i nostri amici stranieri.

For all our friends abroad, let me write down a few lines on the Belpaese I just picked up from the famous hit "California":

"We've never been on the run
Driving in the dark
Picking up for #9 (remember G8?)
TerzoMondo here we come
Right back where we started from"

"TerzoMondoooo! Here we coooome!"

all rights reserved (LOL:)

3 Comments:

Blogger Jinzo said...

Sogno un dibattito fra me e Diliberto in cui io lo umilio, dandogli del fascista e del violento.
;-)

7:19 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

eheheh.Jinzo vedrai che di bisticci e ammucchiate tipo quelle le vedremo presto anche in parlamento.
Ah,ho sentito parlare rutelli di "eventuali elezioni anticipate"
ahahahh:)

1:39 PM

 
Blogger m2df50 said...

Get any Desired College Degree, In less then 2 weeks.

Call this number now 24 hours a day 7 days a week (413) 208-3069

Get these Degrees NOW!!!

"BA", "BSc", "MA", "MSc", "MBA", "PHD",

Get everything within 2 weeks.
100% verifiable, this is a real deal

Act now you owe it to your future.

(413) 208-3069 call now 24 hours a day, 7 days a week.

12:05 AM

 

Posta un commento

<< Home