17 maggio 2006

SB840: La sporca mano dello Stato in California , Part 4.

Sperando di non tediarvi nuovamente con un argomento distante e di molto poco interesse in Italia, soprattutto in questi giorni di fermento politico e calcistico, riprendo dalla quarta parte il discorso che abbiamo iniziato nei precedenti post sulla proposta di legge, la SB840, che vorrebbe introdurre in California un sistema di assistenza sanitaria socializzato, sullo stile del fallimentare sistema Canadese. In questa quarta parte analizzerò gli ultimi sviluppi del dibattito e gli aggiornamenti.

Ci sono determinati temi nel mondo che inducono spesso la gente a diventare votanti per singoli problemi. Questi problemi spesso offuscano gli elettori dal guardare ad altri problemi; considerate i molti liberals e femministe che voterebbero in Hitler se promettesse di proteggere i diritti di aborto. Tuttavia, credo che la SB840 dovrebbe essere una tal questione per ogni Californiano che è interessato al suo stato, perché esacerberà i problemi attuali all'interno del sistema sanitario e porterà alla banca rotta dello stato durante il processo.

Precedentemente, ho postato circa la SB840, una legge nella Legislatura Statale che socializzerebbe la cura medica nella California nel quadro di un programma del "singolo pagante" (pagato dal governo).
La legge sta guadagnando lentamente il supporto (l'Huffington Post lo sostiene), malgrado le sue numerose imperfezioni. Oggi, ho assistito ad una sessione di propaganda sotto l'apparenza “di una riunione informativa", promossa da Health Care For All, e tenuta al campus universitario della scuola medica UCSF. La riunione riuniva vari Democratici che corrono per varie cariche al Senato e all'Assemblea dello Stato, i quali sostengono la legger che aumenterà le tasse, danneggerà l'economia (vista nella parte I) ed interromperà e danneggerà l'efficenza sanitaria (vista nella parte II). Fra gli interventi c'erano Mike Nevin, Leland Yee, Janet Reilly e Mark Leno (che sostiene la pornografia infantile).
Ciascuno era li per fare una campagna, ma ciascuno inoltre ha fornito qualche “risvolto" della legge proposta.

Per esempio, Leland Yee ha detto che anche gli immigranti illegali sarebbero coperti, dichiarando “non dobbiamo fare l'impresa di identificare chi dovrebbe e non dovrebbe essere qui".
Forse ecco perchè il Congressista Yee pubblica il suo sito web in spagnolo.
Questo sembra essere in totale dissenso al testo stesso della legge che prevede specifici requisiti di residenza, e genererebbe problemi immensi per i cinti statali. Fornire la sanità gratis attrarrebbe indubbiamente non solo gli immigranti illegali, ma i senzatetto ed i poveri dagli stati vicini. Questo afflusso di poveri farebbe incrementare i cosrti di altri programmi sociali come welfare. Essenzialmente, farebbe importare i problemi finanziari di altri Stati e perfino il Messico!

Il Congressista Yee inoltre ha discusso di come il "nefasto mantra repubblicano" del niente nuove tasse e quello che i Repubblicani combatteranno la legge su quella questione.
Ha dannatamente ragione che lo faranno.

Oltre che vedere i candidati democratici approvare questo programma pericoloso, il pubblico che assistiva (approssimativamente 40 persone) ha anch'esso limpidamente supportato la legge. Una donna nel pubblico (credo uno dei coordinatori dell'evento) stava portando una spilla che recitava “singolo pagante ora" proprio vicino ad un'altra con “mettete sotto accusa Bush" e ad un punto ha dichiarato che Paul Wellstone è stato assassinato. Ad un altro punto, qualcuno nel pubblico ha detto che è impossible lavorare con “la gestapo repubblicana, che è… è. ..che è essenzialmente un gruppo di fascisti." Mentre questa è certamente una dichiarazione che evidenzia perchè un repubblicano può scegliere di non avere nulla a che fare con lui, il Congressista Leland Yee si è detto d'accordo con lui.
Come potete vedere, perché SB840 avrà tali vaste implicazioni, compresa la promozione dell'immigrazione clandestina e verosimilmente a un tendente aumento del welfare, dovrebbe essere di grande preoccupazione ai residenti della California. Restate sintonizzati per la prossima puntata.

Thanks to CaliforniaConservative.org