23 luglio 2006

Zidane-Materazzi Reloaded

Aldilà degli strilli da curva che girano su tutto il web, la sentenza tragicomica della FIFA sul caso Zidane-Materazzi sta provocando effetti perlomeno bizzarri in giro per il mondo. Sorvolando sul fatto che 3 giornate all'animale, che tanto nemmeno le sconterà, e 2 a Materazzi sanciscono di fatto la vittoria del francese che ne esce come vittima, praticamente nessuno si è soffermato sull'assurdità della decisione al di fuori dell'aspetto strettamente sportivo.
Leggiamo infatti che la testata avrebbe potuto realmente provocare un arresto cardiaco e che quindi, oltre ad essere una reazione violenta ed antisportiva, poteva anche provocare la morte del giocatore italiano.
Ma un altro aspetto per cui non si sa se ridere o piangere è il fatto che tutto il mondo si sia scandalizzato per i presunti insulti alle "donne della famiglia" del giocatore franco-algerino.
Viene quindi da pensare che per i membri maschili non valga la giustificazione, alla faccia degli slogan moralistici che la FIFA aveva rifilato prima di ogni match per "dire no al razzismo".
Tanto stucchevoli allora, quanto ipocriti e ridicoli alla luce dei fatti.
Siamo venuti a conoscenza giusto oggi che anche il celebre dittatore comunista cubano Fidel Castro non ha voluto far mancare un suo commento sulla nota vicenda, a sostegno della reazione del francese ovviamente.
Dopo questa notizia non possiamo quindi che stare una volta ancora dalla parte di Materazzi, preso nella morsa di questioni che più hanno a che vedere con la politica e il politicamente corretto che col calcio.
Ne ha fatto le spese lui e lui soltanto, vessato e diffamato dall'esterno, e indifeso dall'interno dopo che lo scandalo di Moggiopoli ha azzerato la federazione italiana ormai timida e titubante nell' alzare il capo fuori dei confini, quasi che gli unici peccatori si trovino sotto le alpi, e che fosse quasi scortese reagire a un'ingiustizia vera e buona mentre si sta cercando di fare giustizia proprio al proprio interno.
Il dubbio resta che se a subire la testata non fosse stato un italiano...mah?
Nel frattempo quello che possiamo fare è goderci la coppa del mondo alla faccia di tutti e di tutto, dei francesi in particolare, e di fare un giro qui e firmare.
Saluti, baci e buona estate.

6 Comments:

Blogger Watergate said...

e pensare che su tutti gli stadi veniva accolto al grido di "Materazzi figlio di..."

8:18 AM

 
Blogger GeorgeWalker said...

si vabbè,quelle sono finezze da curva..commentare certe cose...
Ad ogni modo il fatto che nessuna carica ufficiale sia in federazione che al coni abbia fatto sentire la propria voce di protesta in difesa di Materazzi è scandaloso,più o meno sul livello di chi gridava quello che dici.
La fifa ha di fatto dato ragione a Zidane,e da parte nostra? Nada,giù a 90° senza aprire bocca.
Perchè Materazzi non prende un aereo,va a far visita a Zidane e a meritarsi le 2 giornate?:D
ciao

10:19 AM

 
Blogger Jinzo said...

Sentenza ridicola.
Che dire di Totti-Poulsen allora?
Poulsen fu squalificato?

12:22 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

Jinzo,io continua a chiedermi: e se non ci fossimo stati in mezzo noi italiani sarebbe andata cosi?
No,perchè tra tutti i salamelecchi sul no-al-razzismo e altri moralismi appiccicosi,alla fine hanno buttato tanta di quella merda sull'italia e gli italiani che viene da chiedersi seriamente se tutte le regole valgano tranne i casi in cui ci son di mezzo gli italiani.
Il dubbio non è infondato.
ciao

3:20 PM

 
Anonymous Anonimo said...

This is very interesting site... » »

3:44 AM

 
Anonymous Anonimo said...

Cool blog, interesting information... Keep it UP »

11:32 AM

 

Posta un commento

<< Home