15 febbraio 2007

E poi ci stupiamo del terrorismo...

"Potrebbe diventare una pericolosa occasione di violenza e l'occasione cercata da altri per saldare gli spezzoni di ostilità contro le forze dell'ordine".
Amato (Ds)

"Confido che non vi sarà alcun disordine", a Vicenza: "dovrà essere prevenuto", ma "nel caso vi fosse, deve essere represso con estrema severità".
Rutelli (Dl)

"Mi stupisce da un uomo prudente e raffinato come lui (Amato, ndr) una scivolata in questa direzione. Non mi pare ci siano gli elementi per raffigurare questa iniziativa come un meeting di assatanati".
Alfonso Gianni (Prc)

"Baccalà alla vicentina.
Il ministro degli interni Giuliano Amato sproloquia inParlamento: «A Vicenza rischio di ostilità contro le forze dell'ordine».E il vicepremier Francesco Rutelli straparla: «Ogni violenza sarà repressa».La manifestazione contro la base Usa diventa terreno di scontro politico. Il Prefetto chiude addirittura le scuole".

Il Manifesto

"E' indispensabile andare in tv anche se personalmente non ho una particolare predilezione ad apparire, per fare vedere che siamo diversi. Io sono diverso da Berlusconi, bisogna far vedere che ci fa schifo".
Diliberto (Pdci)

"I centri sociali rappresentano un argine contro il terrorismo".
Gennaro Migliore (Prc)

"La Legge Biagi è eversiva, una legge autoritaria da combattere".
CGIL

6 Comments:

Blogger Jinzo said...

I comunisti non esistono, sono soo nella mente di berlusconi.

3:58 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

si è vero siamo noi amerikani che vediamo comunisti dappertutto,in fondo caruso, diliberto, casarini e agnoletto sono tutti liberali e riformisti.
Ciao Jin!:)

5:46 PM

 
Blogger Virgilio said...

quoto completamente....
questi comunisti ci stanno facendo fare figurelle in giro per il mondo.
Si alla base, no al terrorismo!!!!!!!!!!!!!!!!!1

1:11 AM

 
Blogger GeorgeWalker said...

Caro Virgilio,purtroppo,devo darti ragione,stiamo assistendo a degli spettacoli, soprattutto in politica estera,davvero imbarazzanti al limite del manicomio.
Speriamo solo tutto questo passi molto in fretta.
ciao

9:21 AM

 
Anonymous Anonimo said...

Ciao,
Non parliamo di politica estera per favore...I veri Zerbini privi di personalità lo eravamo veramente durante il passato governo. Facciamoci un esame di coscienza e questa volta lasciamo lavorare la sinistra.
DANIELE

2:21 AM

 
Blogger GeorgeWalker said...

se per lei la politica estera è scegliere se essere d'accordo o meno con ciò che fanno gli Stati Uniti è libero di farlo,ma deve ricordarsi che la politica estera dovrebbe servire,in Italia ovviamente non è cosi, gli interessi nazionali, e non mi pare che scontrarsi politicamente minacciando la storica alleanza serva gli interessi nazionali italiani.
Se poi le crede il contrario,continui pure a sognare,la realtà è un'altra cosa.
saluti

9:34 AM

 

Posta un commento

<< Home