29 maggio 2007

Governo Prodi ultimo giro

La clamorosa sconfitta elettorale del centrosinistra nelle elezioni amministrative è stata più chiara e forte che mai, e la riprova ne è il silenzio assordante di Prodi e del governo associato al piagnucolio dei pochi superstiti vittoriosi del centrosinistra quà e là per l'Italia.
Qui in Piemonte, ma al Nord in generale, c'è stato un vero uragano elettorale per la sinistra, che perde le poche roccaforti rimaste e riesce a intaccare anche le poche zone impenetrabili dal centrodestra, questo significa, associato agli straordinari risultati della Lega Nord, che la questione settentrionale è sempre più incalzante e il malcontento sta toccando livelli mai visti.
Chi crede che questa sia la solita tornata ostile al governo di turno sbaglierebbe enormemente, perchè da diversi anni il centrodestra sta radicandosi ovunque al Nord proprio cavalcando il tema del federalismo e dei temi economici in generale associati a quelli della sicurezza, e i dati di ieri mostrano che la tendenza è in continuo e inesorabile aumento.
Altro dato impressionante è il fatto che laddove il centrosinistra è riuscito a strappare la vittoria è stato grazie al voto decisivo dei partiti di estrema sinistra, questo impone una riflessione pesante nella sinistra che non potrà più affidarsi alla raccolta di tutti i partiti a sinistra per le prossime elezioni, perchè ormai non bastano più, e basteranno sempre meno, e comunque perchè a questo punto la sinistra comunista conterebbe troppo rispetto ai suoi alleati interni.
Non so cosa farà il governo, ma certo è prevedibile cosa faranno i partitini estremisti della sinistra, che premeranno ancora di più su Prodi che a quel punto dovrà decidere: o vivacchiare ancora un anno o due con politiche sovietiche condannando a morte il partito democratico per sempre, o soccombere e dare la possibilità al PD di vedere una qualche speranza di vita per il prossimo futuro.
Probabilmente Prodi farà come tutti i suoi italici predecessori, cioè farà lo struzzo, ma i suoi alleati farebbero bene a togliergli la sedia da sotto nei prossimi mesi, perchè se si andasse alle prossime elezioni con questa coalizione e in queste condizioni, il centrosinistra o ne uscirebbe a pezzi o addirittura non ne uscirebbe proprio più.
Ieri Umberto Bossi, non certo un fine politologo, ha registrato come ci sia stata una "bastonata" a Prodi che al Nord è stata assordante, e se non si cambia registro, il diffuso malcontento e senso di schifo nei confronti della politica e del settore pubblico in genere che c'è qui al Nord potrebbe anche sfociare in qualcosa di più che una tornata elettorale roboante, perchè se non c'è ancora aria di rivolta come sostiene il leader del Carroccio, di certo le spinte antipolitiche si tastano ovunque.

2 Comments:

Anonymous Jinzo said...

Come strabiliante sconfitta??!!!
Ma se hanno pareggiato!

Lo ha detto Mussi. Universi Paralleli.

www.italianlibertarians.splinder.com

8:44 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

ah beh se lo ha detto Mussi, detto anche il salumiere di Hitler, mi allineo alla linea del partito.
ok compagno?:))))
lol

9:41 AM

 

Posta un commento

<< Home