29 giugno 2007

Patetici idioti

Che questo fosse il paese del libro cuore, dei preti e dei comunisti, del volemosebbene e del tengofamiglia lo sappiamo da sempre, ma sono rimasto colpito e stupito quando ho letto che dopo la morte violenta di Chris Benoit, Italia1 ha deciso di cancellare il wrestling dalla sua rete.
Stupito perchè pensavo che in quella tv il cervello funzionasse, viste le polemiche italiche paternalistiche e moraliste che già in passato avevano investito questo sport superate con buon senso.
Invece mi hanno davvero deluso, perchè dichiarare che "nel rispetto del pubblico dei più piccoli che non può correre il rischio di confondere la realtà con la fantasia, perchè finché si trattava di botte tra personaggi al confine tra i supereroi dei fumetti e i protagonisti dei cartoni animati, tutto funzionava nei giusti canoni dello spettacolo e del divertimento. Quando poi la cronaca nera più efferata contamina la nostra proposta, allora Italia Uno non ci sta più", mi sembra davvero al limite del ridicolo e del patetico.
Oltre alle implicazioni orribili circa la libertà di scelta del telespettatore che in Italia viene costantemente calpestata, visto che nessuno è ancora riuscito a confutare il fatto che ogni essere umano è libero di non accendere la tv, il fatto ecclatante e che rende perplessi è il fatto che seguendo la stessa logica perversa del direttore di Italia1, anche altre trasmissioni non dovrebbero essere più trasmesse e alla lunga lo schero rimarrebbe del tutto nero, senza rispetti violati, ma senza nient'altro da vedere.
Vogliamo farci due risate sopra? E facciamocele. Allora, perchè mandano ancora in onda la Santa Messa (che Dio ci protegga:) quando si è venuto a conoscenza di fatti di pedofilia e cronaca nera, anzi nerissima, tra le fila del clero romano con la copertura financo del Vaticano?
Questo è un quesito che ci poniamo dopo che Mediaset sembra avere fatto lo stesso ragionamento, ma avendo solo cancellato il tanto bistrattato wrestling lasciando invece in onda la tanto amata trasmissione religiosa.
A seguire il ridicolo e paternalistico trattamento di Italia1 anche questo dovrebbe avvenire, e di questo passo dopo qualche giorno la tv sarebbe svuotata di tutti i programmi, perchè, ascoltate bene cittadini, non sia mai che potrebbe essere offesa la vostra sensibilità!
Mediaset ci hai deluso, pensavamo foste un'azienda un po' meno immischiata in costumi medioevali e statalisti, sul mercato più o meno a tutti gli effetti, invece vi meritate l'Ignobel per l'ipocrisia e l'oscurantismo, oltre che una marea di pernacchie da tutti i telespettatori che si incazzano quando sentono che c'è sempre qualche signorotto o politico moralista che decide cosa e se guardare qualcosa.
Patetici, fortuna che ci sono ancora quei cattivoni di Sky.

4 Comments:

Blogger D.O. said...

Questa non la sapevo. Che immensa cazzata.

7:42 PM

 
Blogger jo said...

Anche se nel generale sono assolutamente daccordo con te nel caso specifico del wrestling no.
E' uno spettacolo perfettamente falso e idiota, e molto seguito dai piccoli. Queste caricature di campioni si atteggiano sul ring così come nella vita. Io sono contro la censura, ma semplicemente son contento se li hanno mandati a cagare (scusa il termine)

2:03 AM

 
Blogger GeorgeWalker said...

per la cronaca, se italia1 cancella dal palinsesto un'oretta di wrestling,nel mondo nn se ne accorge nessuno,la WWE ha una presenza talmente globale che se una retuncola dell'italietta fa una commedia napoletana come questa non ne risente una mazza.
A ulteriore riprova dell'inutile feseria fatta da questi cervelloni.
Poi scusa,il wrestling sarà anche una spettacolo falso e idiota,ma è sempre una forma di intratteniento televisivo,come una serie tv o un film,etc...
Seguendo quella logica, ripeto,non si dovrebbe trasmettere proprio nulla.
saluti a tutti

12:31 PM

 
Anonymous Anonimo said...

Sono capitato qui per caso e sono scoppiato a ridere. Cmq forse non hai realizzato che Italia1 non è una rete pubblica e quindi è libera di trasmettere quello che vuole. Se non sei daccordo puoi sempre cambiare canale no? o in questo caso la tua libertà viene meno e una rete televisiva non ha il diritto di decidere cosa trasmettere?
Ognuno ha le sue idee ma almeno tu le tue esponile in modo intgelligente e non dicendo solo cazzate

4:07 AM

 

Posta un commento

<< Home