02 luglio 2007

Daniele scappa da sto pollaio / 2

A quanto pare Daniele Capezzone ha ascoltato il nostro disperato appello del mese scorso quando lo incoraggiammo, nel suo più totale interesse e per la sua integrità fisico psichica, a lasciare al più presto quel pollaio di pazzi isterici.
Dopo le ultime purghe del Guru, ormai praticamente il Capezzone doveva chiedere il permesso anche per soffiarsi il naso o qualunque altra futile cosa se si trovava nelle sacre stanze pannelliane, il nostro Daniele è stato di fatto costretto a fare le valigie quando di punto in bianco gli è stato tolto d'imperio l'unico spazio rimastogli in RadioRadicale, cioè quello della lettura dell Sacre Scritture ogni domenica mattina non senza la severa supervisione del saggio Bordin, della serie che se il Guru lo avesse preso a calci in culo sarebbe stato più elegante.
Ebbene, dopo tutte queste gentili attenzioni, Daniele ha capito che non era proprio più cosa e cosi ha finalmente preso atto delle ostilità comunicando con un articolo al Foglio che il prossimo 4 Luglio, data appropriata, sarà il giorno della sua personale indipendenza dal Pollaio.
Stufo delle sciocche e maniacali mattane isteriche pannelliane come la fantomatica ricerca della moratoria perduta della pena di morte, Daniele ci ha illustrato il suo progetto per il suo futuro nella politica italiana.
Sostanzialmente Daniele punta “ad allargare la sfera della decisione individuale e privata e a diminuire la sfera della decisione pubblica e collettiva, l’iniziativa nasce da una consapevolezza politica, quella del dirigente radicale che non accetta l’idea che nel paese “la dimensione liberale e liberista debba necessariamente restare minoritaria”.
Non c'è che dire, avrà il nostro appoggio, visto che quando ci si agita l'esca profumata della libertà individuale sotto al naso, noi liberisti selvaggi abbocchiamo come Salmoni.
Non sappiamo che fine farà il Guru assieme ai suoi seguaci e tutto il baraccone, e nemmeno ce ne frega più di tanto, ma una cosa ci teniamo a ripeterla, non ne possiamo davvero più di Pannella, nel suo complesso si intende, ne abbiamo le palle piene di vederlo, sentirlo, sapere che è in sciopero della fame a 40 cappuccini al giorno.
Diciamo che la sua smania di protagonismo mediatico celato dietro a patetiche quanto completamente inutili lotte politiche frutto unicamente della fame chimica autoindotta ci è simpatica grossomodo quanto le zanzare ad agosto.
Guru fai la cosa più utile nella tua vita, vai in pensione, tanto anche quella te la paghiamo noi, come quegli spot irritanti e insopportabili sulla pena di morte che hai costretto a far mandare in onda alla rai dopo avere fatto a fette i coglioni pure a loro.

BREAKING NEWS: E' con trepidante attesa e fermento che apprendiamo che a breve Jinzo rilascerà il suo primo ed esclusivo commento ufficiale sulla defenestrazione di Capezzone dal PollaioRadicale.
Si pregano i gentili lettori di rimanere sinotizzati per non perdersi le grasse risate che si sprigioneranno.

2 Comments:

Anonymous Jinzo said...

Entro stasera arriverà il mio scritto... ci sarà da ridere....

www.italianlibertarians.splinder.com

6:03 PM

 
Blogger GeorgeWalker said...

I cant wait!!!!
grasse risate jinzo!!:DD

7:15 PM

 

Posta un commento

<< Home