18 luglio 2007

Unito al lutto degli amici brasiliani

E' stato un terribile incidente, nell'aereo della compagnia TAM sulla tratta Porto Alegre - San Paolo c'era moltissima gente e alla fine il triste conto del disastro sarà altissimo. Le ultime parole del copilota prima dello schianto contro l'hangar "gira, gira, gira..."
Le pessime condizioni atmosferiche e la pista corta hanno contribuito a questa terribile tragedia.
Per chi scrive, da sempre innamorato del calcio nonchè dei brasiliani e dello spirito brasiliano in senso lato, è un vero dolore.
In Brasile si era appena finito di festeggiare una "Copa America 2007" vinta domenica scorsa in Venezuela tra mille difficoltà e critiche dal tecnico della seleçao Dunga contro gli storici rivali e strafavoriti dell'Argentina con un perentorio 3-0 senza le stelle del futbòl bailado verdeoro Kakà, Ronaldo e Ronaldinho, insomma, un po' la stessa gioia di noi italiani l'estate scorsa in Germania.
Per chi mastica un po' di portoghese consiglio di collegarsi al sito di Globo per informarsi meglio, una delle televisioni più seguite in Brasile.
Nel caos di questa tragedia emerge la storia della squadra di calcio del Gremio, che si è salvata dal disastro per via della decisione all'ultimo del tecnico, che per evitare il traffico aereo nella capitale paulista dove si trovavano, e da dove sarebbe poi decollato l'aereo, per affrontare il Goiàs, ha optato invece per la tratta verso Brasilia.
Questa tragedia ha improvvisamente precipitato questo stupendo paese in un triste lutto, per questo i miei pensieri e le mie preghiere si uniscono a quelle degli amici brasiliani.

In loving memory of the ones who died in this terrible tragedy.
God bless.